Vai Indietro   FitUncensored Forum >
Personal pages
> Work in Progress
REGISTRATI FAQ Calendario Personal Trainer Gratis Segna come Letti

Work in Progress Dove postare il proprio programma di preparazione atletica, le proprie esperienze, il proprio diario personale.

Ciao amico visitatore, cosa aspetti? Apri una discussione subito nella sezione Work in Progress

Rispondi
 
LinkBack Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio
  (#766)
Acid Angel Acid Angel Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 5,821
Data registrazione: Aug 2010
Età: 43
Invia un messaggio via Skype a Acid Angel
Predefinito 05-06-2012, 12:34 AM


Quote:
Originariamente inviato da p.sherman Visualizza Messaggio
Ciao Acid Angel,
Ciao Alessia, non devi scusarti, lo so che il mio diario è lungo e denso. Era partito con il titolo Messy food diary, poi spike mi ha seguito per un po' ma io ho gettato la spugna, allora uno dei mod mi ha proposto di cambiare il titolo in Messy diary, il mio spazio personale dove i membri del forum, tra cui persone che mi conoscono e mi vogliono molto bene, potevano interagire con me, e anche spazio dove chiunque facesse parte di questa comunità potesse (quindi tu compresa) leggere di me, trovare spunti o offrire un punto di vista.

Quanto al pump, l'ho spiegato in un paio di posti nel forum, ma il modo più veloce è nel mio diario, Pagina 8, post 108.

Fondamentalmente sono una donna incasinata uscita da un prepotente DCA, o meglio dichiarata guarita ma con sempre molte ossessioni e paure vs cibo e trasformazioni corporee.

Tra l'altro una tendenza depressiva, nonostante io sia (a detta di chi mi conosce) estremamente sorridente, scoppiettante (mah, questo forse è per via delle coliche intestinali? ) e solare, ce l'ho da 5 anni, cioè da quando il loop del mangiare sempre meno è iniziato.
Boh, credo che le pagine che hai davanti (anzi dietro) parlino più di me, anche se in fondo l'ultima parte è quella che mi rappresenta di più, perché quella sono io oggi. Giulio WL mi ha chiesto di descrivere il mio DCA, ma non ne sono stata troppo capace.

Sarebbe bello anche poter avere il punto di vista esterno di chi mi conosce molto bene e lo vive in terza persona con me, immedesimandosi con difficoltà nel mio punto di vista e che lo spiegasse dal suo punto di vista, che è quello di tutti tranne me, perciò da tutti tranne me facilmente condivisibile. In fondo per me spiegare l'ossessione vs uno spaghetto per chi la pasta la mangia tutti i giorni, non è facile...

Grazie cmq per il tuo sentito intervento, sei la benvenuta qui.

Vale


Rispondi Citando
Vecchio
  (#767)
Acid Angel Acid Angel Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 5,821
Data registrazione: Aug 2010
Età: 43
Invia un messaggio via Skype a Acid Angel
Predefinito Messy FOOD diary's back for some time... - 10-06-2012, 11:49 AM


10/06/2012
Buongiorno.
Stamani per la prima volta in non so quanti mesi, mi sono alzata alle 10.20. Ero andata a letto tardi (per i miei canoni), e dopo il risveglio solito tra le 3 e le 4 e il risveglio tra le 5.30 e le 7 (e relative pipì al bagno) mi sono riaddormentata.

Questo we sono da sola, Lorenzo ieri aveva da far le foto a un matrimonio, io lunedì sono di nuovo a scuola, e andare da lui ieri sera per tornare via stasera sarebbe stato uno “sbattone” insensato.
Ieri sono stata stranamente attiva e particolarmente socievole. Ieri mattina ho preso un coffee con un’amica che non vedevo da tempo, e il pomeriggio, dopo l’ennesimo episodio diarroico seguito dal presentimento di spasmi prolungati, sono uscita e sono andata alla pista ciclabile a pattinare. Il velodromo della mia città offre sicuramente un asfalto migliore, ma ero curiosa di vedere come me la cavavo anche là. E’ la seconda volta che riprendo i pattini (a rotelle, quelli da pattinaggio artistico. Con i rollerblade non mi sono mai trovata bene, poi io sono una ragazza antica, mi si addicono di più gli scarponcini bianchi ) da quando li avevo ricomprati 2 anni fa. E 2 anni fa ci andai una volta, poi venne l’inverno buio e li “dimenticai” in macchina.

Alle medie facevo pattinaggio artistico, ero grassa ma piuttosto bravina, però mia madre (che ringrazio, vedendo che tipo di mondo fosse e non avendo mai avuto spirito competitivo) non volle mai che facessi agonismo. Gli istruttori finirono per non farmi più progredire al terzo anno, e io abbandonai a un mese dal saggio.
Se mi piaceva? Sì, moltissimo. Oggi però sono bloccata moltissimo dalla paura, la paura di cadere e infortunarmi, paura che mi ha sempre accompagnato (rinforzata da mia madre, ansiosa, che mi da’ della “popona” ma se fosse stato per lei io non avrei mai conquistato la posizione eretta, tanto temeva che potessi cadere… Ma è la mia mamma e la amo così ovviamente) nel tentare qualsiasi cosa coinvolgesse il mio corpo. Con i dovuti scongiuri per il futuro, io tra quelli della mia generazione sono quella, forse l’unica, che non è mai andata al pronto soccorso per una frattura da piccola. Io stavo sempre attenta. A scuola ero terrorizzata dalla corsa a ostacoli, temevo di inciampare. Il rapporto con il mio corpo è sempre stato un po’ caratterizzato dalla paura, di diversi tipi.

Ieri ci sono stati momenti in cui mi veniva da piangere per via di rami e altro che si trovavano per terra e mi facevano destabilizzare, ma alla fine non sono caduta. L’ultima volta che andai sui rollerblade, nel 2006, fu appunto l’ulitma perché per poco non cadevo per colpa di un rametto per terra. Mi impaurii così tanto che lasciai perdere. Però i pattini a rotelle rappresentano qualcosa che conosco e in fondo ho sempre amato.

Insomma, alla fine ieri ho pattinato per 35 minuti a diverse velocità dati gli “ostacoli”. Poi, dato che comunque non è il caso di strafare e che il peso e l’indolenzimento alle caviglie si fa’ sentire, ho smesso. Mentre li toglievo sono iniziati i crampi, gli spasmi del post diarrea (che intervengono spesso dopo anche un’ora dalla seduta al bagno) che conosco bene, stavolta più forti del solito. Ero rimasta d’accordo con un caro amico di vecchia data, amico anche di Lorenzo, per uscire e “strapparmi” da casa. Ci sarebbe stato anche un altro, che entrmbi conosciamo da una vita e che aveva detto che sarebbe uscito solo se c’ero anche io. Allora sono tornata a casa, ho cenato e mi sono preparata, e per lo meno i crampi avevano tolto un po’ la stretta. Erano i soliti crampi cronici, non la fase acuta.

Sono uscita, sono stata bene ma a mezzanotte e 40 sono andata via, avevo troppo sonno. Tornata a casa ho “ceduto” allo spuntino notturno e ovviamente mi sento in colpa: 3 albicocche del mio albero (erano cadute), una mela annurca da 80g, 50g di quark magro e 3 mandorle. Avevo totalizzato 1275 kcal, con questo inutile (e troppo abbondante, come tutti i miei pasti imho) pasto sono arrivata a 1300.

Sabato scorso ero su un battello invitata a una cena in piedi per il S. Patrono del paese dove insegno, e ho decisamente mangiato troppo. Non sto a scrivere, però ho contato tutto. E ho calcolato e ricalcolato non so quante volte quello che ho ingerito, tra cui 20 pasticcini mignon di vario tipo. Non toccavo un dolce da Pasqua, giorno in cui (pesandola) mangiai 180g di colomba. E ora non ne sento nemmeno la mancanza. Insomma ho calcolato e sabato 2 giugno ho ingurgitato in una volta (attenzione, non ero affatto piena fino a scoppiare, ero sazia ma si trattava di cibi “densi” caloricamente) tutte le calorie che avevo faticosamente risparmiato nell’ultimo mese e mezzo. Rispetto cioè al mio mentale tetto max di 1325 kcal avevo risparmiato giorno dopo giorno circa 2500 kcal. All’inizio pensavo di usarle per un paio di pizze fuori in tranquillità, poi invece pensavo di dovermi dimenticare anche di quelle. Alla fine ho fallito su tutta la linea, mangiando. Mangiando senza godermi nulla, quasi con disperazione.
Va beh… dopo il 2 giugno questa settimana fino a venerdì compreso ero stata sufficientemente “sotto”, però ieri quelle 1300 mi hanno dato fastidio. Comunque cerco di non colpevolizzarmi troppo.
Oggi non è giornata positiva, oggi non credo che sarò socievole e aperta.

Non vorrei farlo, ma probabilmente mi aiuta a capire meglio, intendo lo scrivere quello che sto mangiando. Stamani è stata colazione veramente strana, ma evidentemente doveva andare così. Scrivo qua sopra perché privatamente mi sto segnando solo il totale calorico. Mi rendo conto che se sto sotto le 1200 fatico a raggiungere i 100g di pro.

Per quanto riguarda le tipologie di cibi:
Mele: si tratta di mele piccole o medio-piccole, dai 120 ai 160g massimo. Delle mele più grandi di solito mangio solo la buccia, cioè le sbuccio e butto via (o le do’ al cane se le vuole, o le do’ a Lorenzo che le vuole sempre) le polpe. Le mele annurche pesano dagli 80 ai 120g
Frutta in generale: di quella scrivo il peso al netto della buccia, però considerando che la buccia la mangio sempre. Tolgo un 20% tra bucce torsoli e noccioli. (mangio anche i torsoli, a volte i piccioli ma i noccioli no.)
Riccioli di crusca: sono tipo All Bran ma senza zucchero né sale aggiunto, e li posso consumare come carboidrato salato.
Fette similWasa sesamo: sono fette croccanti ciascuna con 3g di cho. Devo controllarmi perché mi piacciono molto.
Ultimamente i miei “treats” sono le mele con mandorle o noci, che fanno parte integrante del pasto, e le fette wasa, che, se voglio essere “lussuriosa”, mangio con un formaggino light. Che è junk lo so, ma per il resto la mia dieta è piuttosto pulita.
Quark, fiocchi di latte: Sono SEMPRE quelli marca Linessa, rispettivamente 0% e 2,2% grassi.
Caffè: Tazza da 250 ml con 1,5 cucchiaini di caffè solubile, 1 o 2 gocce di Tic, spolverata di cacao e pannina del caffè (1g di grassi saturi ) che scrivo quando la aggiungo, ma di solito 3 al giorno ne metto. Altro treat questo. Ovviamente la calcolo nel computo calorico.


Allora, stamani, ore 10.30, colazione
150g quark magro
1 mela piccola
3 mandorle
Caffè lungo + pannina
Poi ciotolina (porzione umanamente medio-piccola) di zucchine trifolate con cipolla cotte senza olio
1 cucchiaino olio
3 fette wasa sesamo
1 formaggino light

Il quark era congelato, l’ho scaldato al microonde e mentre si scongelava mangiavo la mela a morsi in piedi davanti al microonde. Poi pronto il quark l’ho mangiato al naturale con il cucchiaio sempre in piedi mentre facevo scaldare l’acqua nella tazza. Avevo sempre fame allora ho messo a scaldare la verdura (e intanto un po’ me mangiavo fredda) e ho preso il formaggino e le fette. A verdura pronta mi sono seduta e ho mangiato con un po’ più di calma, poi ho bevuto il caffè.
Siamo a 325 kcal di colazione, alla fine nulla di sconvolgente, quello che è strano è la composizione (avevo voglia però di quelle verdure, proprio di mangiarle con l’olio e il cracker croccante). Non mangiavo verdure a colazione da molto tempo.
Ora mi sento molto gonfia perché ho i crampi, sento che tra poco andrò al bagno. Ho anche molto mal di testa e fosse per me rimangerei, ma so che si tratta di una cosa psicologica.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#768)
Acid Angel Acid Angel Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 5,821
Data registrazione: Aug 2010
Età: 43
Invia un messaggio via Skype a Acid Angel
Predefinito 10-06-2012, 03:03 PM


Diarrea (non con forte impulso, anzi ho “trattenuto” per almeno mezz’ora dopo il primo stimolo, da lì l’aumento del mal di testa, ma quando riesco ci provo per far solidificare le feci. Oggi la cosa non ha sortito effetti) ore 13.35. Non completo svuotamento.

Pre-lunch h 13.50
3 mini pere ACERBE (75g totale) cadute da uno dei miei peri, non sanno di pera e sono paragonabili a una nespola (diversa la forma, ovvio) come dimensioni. Kcal trascurabili, mi danno soddisfazione per masticarle, ma sanno di erba.

Lunch h 14.20
Tortino al microonde preparato con
(6 albumi + passata pomodoro no olio
10g crusca
1 formaggino Mio congelato (per scartatlo meglio) messo in mezzo al piatto
Poi 1 piatto normale di fagiolini con pomodoro no olio)
3 albicocche del mio albicocco (200g al lordo)
2 mele piccoline
8 mandorle
1 noce
Più tardi mi farò un caffè con la pannina

Ancora MOLTO gonfia, soprattutto per la defecazione parziale (non è sensazione, o so proprio, mi conosco) poi dopo ogni pasto è sempre così, frutta o non frutta. Sono molto sotto al quantitativo mio di verdure al pasto, ma mi devo conenere perché cmq le fibre sono nella frutta, erano nelle perine acerbe e cmq un po’ di verdura l’avevo mangiata a colazione.
Senso di colpa perché sono già stata troppo schifosamente lussuriosa con il formaggino stamani. Il Mio nel tortino ce lo metto sempre cmq, perché altrimenti non mangio volentieri gli albumi ultimamente. E siccome sto cercando di limitare i latticini (che per me, a parte quando li consumavo dolci, cmq sono sempre stati un ottimo espediente per salire in pro abbinati alle verdure…), allora meglio fare così piuttosto che aumentarli sostituendoli ad altre fonti di proteine.
Senso di colpa perché ho già ingoiato troppi cho e fat e le proteine sono basse per i miei standard, e per non sforare troppo (e non fare similmetaboliche o altro) stasera non posso salire troppo, proprio perché cmq voglio fare una cena equilibrata.

Credo che non mi ci entri affatto uno spuntino. Mangerei volentieri uno yogurt magro, una noce o 6 mandorle + melina, ma poi sforo. Allora sarà il caso che non mi venga fame. O che non mi venga voglia di masticare (masticare verdura potrebbe farmi anche peggio all’intestino).
Rispondi Citando
Vecchio
  (#769)
Acid Angel Acid Angel Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 5,821
Data registrazione: Aug 2010
Età: 43
Invia un messaggio via Skype a Acid Angel
Predefinito 10-06-2012, 09:56 PM


Altra seduta al bagno in 3 fasi (come spesso mi succede. Anzi, moltissime volte sono 4 o 5 le fasi, o scariche interrotte da qualche minuto di distanza l’una dall’altra), dapprima di consistenza accettabile, poi decisamente semiliquida. Orario tra le 16 e le 17. Mi sono fatta solo un te’ dopo pranzo e poi un caffè lungo senza pannina tra una scarica e l’altra ☹ God… Dopo il bagno come sempre sono iniziati i crampi di aria molto forti, con annesso (non sempre ce l’ho) il dolore che avevo l’anno scorso, sulla parte alta del ventre a dx, che peggiora premendo. Sarei voluta andare ancora a pattinare, ma non era cosa. Sono uscita e nel frattempo (spesa, 2 chiacchiere con la mi’ mamma) ho eliminato un po’ di aria. E’ incredibile come il ventre si sgonfi, sebbene parzialmente, in un attimo… E la liberazione dal dolore almeno per qualche minuto, fino alla nuova colica. Il problema è il non riuscire a eliminare la fonte del dolore (aria), né a non avere feci non formate.

Tornando a casa ho preparato cena. Stranamente non ho mangiato SUBITO dopo aver cucinato, come di solito faccio. Registro un’albicocca delle 3 previste per cena (perché 3 sono cadute dall’albero, le altre non sono ancora pronte, anche se io le gradisco pure molto acerbe, arancioni ma dure) e un po’ di broccolo crudo mentre lo mettevo a cuocere, alle 18.50. Poi mi sono messa su internet e anche grazie a un amico in chat, ho cenato un po’ più tardi. Avevo già un po’ di fame ma guardavo l’orario e volevo per lo meno resistere fino alle 21.00. Sempre così… mi sento forte se resisto alla fame.

Cena ore 21.05

200g pesce magro
Verdure (un piatto, una porzione abbondante)
3 albicocche
1 mela piccola
6 mandorle
pannina caffè

Lo so, troppa frutta probabilmente. Ma nei momenti/periodi in cui ho il terrore di mangiare troppe Wasa e comunque non mangio altri carboidrati, quella mi da’ un po’ di cho e comunque mi da’ la possibilità di abbinarci i grassi (frutta secca). Tra l’altro le mele sono l’unico frutto (e ora sto valutando le mie albicocche, perché quelle comprate mi fanno stare malissimo) che riesco a tollerare senza recrudescenze importanti sulla diarrea.
Tra l’altro amo finire il pasto sul divano con il caffè lungo (e già il fatto che io me ne stia sul divano è una grande conquista, chi mi conosce lo sa bene. Ma è un regalo, perciò devo usarlo ) e la mela e/o la frutta secca. La seconda e/o la terza melina, o l’unica, dipende da quanti cho assumo al pasto, sono sempre consumate così, come una “coccola” diciamo.
Totale calorico:
Approssimo sempre le kcal alle 25, sempre per eccesso (non conteggio la verdura).

Kcal oggi effettive 950 kcal, in realtà per non considerare lo spuntino notturno a ieri e non vedere il 1300 appunto abbinato al totale di ieri (erano cmq le una passate, perciò era oggi. Così il totale di ieri si ripristina nella mia testa a 1125 - avevo sbagliato sopra a scrivere 1225-) le ho conteggiate oggi, perciò 1075 kcal. Infatti da molto tempo non sto sotto le 1000 kcal.
Media settimana 1125 kcal
Rispondi Citando
Vecchio
  (#770)
Acid Angel Acid Angel Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 5,821
Data registrazione: Aug 2010
Età: 43
Invia un messaggio via Skype a Acid Angel
Predefinito 11-06-2012, 07:22 AM


LUNEDI’ 11 giugno 2012

Ieri sera avevo dolore e non troppo sonno, le due cose sommate hanno fatto sì che mi attardassi e sono andata a letto quasi all’una. Siccome non sono un robot, mi è venuta fame e siccome tra settimana scorsa e ieri ero cmq riuscita a risicare quasi 100 kcal di “bonus” (nonostante la cena di 2 sabati fa, sì… che ho calcolato abbondantemente in eccesso), mi sono concessa uno spuntino:

1 yogurt magro + 4 mandorle (tutto al naturale, il dolcificante nei latticini ora mi fa’ venire la nausea)

Mi ero ripromessa di non conteggiarlo, ma provo a contarlo comunque nel computo di oggi, è uno sprone a essere più disciplinata.

COLAZIONE h 7.00

-Tortino (come quello di ieri, lo mangio di solito sempre a colazione) al microonde preparato con
(6 albumi + passata pomodoro no olio
10g crusca
1 formaggino Mio congelato (per scartarlo meglio) messo in mezzo al piatto)
-Bucce di una mela media (circa 70g tra buccia e polpa attaccata. Era una buccia piuttosto coriacea cmq)
-Segnalo tazza di The Earl Grey (senza dolcificare, mi piace così) invece del solito caffeone con pannina.

Stamani sono a scuola a consegnare le pagelle, dovrei pranzare a un orario umano anziché alle 15.00 come al solito durante l’anno scolastico appena trascorso. Stamani ho fatto l’errore di pesarmi appena sveglia, con la pancia gonfia (e le feci da eliminare), infatti ero 1 kg in più vs mercoledì. Il momento migliore per me per pesarmi, da sempre, è prima di pranzo, momento in cui (se non sono gonfia di aria) l’intestino è ragionevolmente vuoto e anche lo stomaco ha gestito la colazione.

Mi viene da ridere a pensare che rispetto alla mia normocalorica mentale (1325), settimana scorsa (la cena di 2 sabati fa è stata riassorbita dalle restrizioni pregresse, quindi matematicamente è come se fossi stata sempre in normo anziché un mese e mezzo in ipo e poi la mangiatona) ho ristretto in media 200 kcal al giorno, totale 1400 kcal. Se 1 kg di grasso sono 7000 kcal, considerando un po’ di acqua legata al grasso, un deficit di 1400 kcal avrebbe dovuto farmi vedere, teoricamente, almeno 200g più boh 50g (acqua) in meno sulla bilancia. Invece puf, 1 kg in più. Insomma, sembra che le leggi fisiche non valgano su di me, anzi valgano al contrario. E settimana scorsa ho fatto 3 volte pump, una volta sono andata in palestra (allenamento fattomi da Lorenzo, se lo rifaccio lo posto), una volta a pattinare. Non è granché ma mi sono mossa di più.

E sono sempre più gonfia e pesante. Lo so, sono considerazioni che non hanno né capo né coda, ma sento il bisogno di dar forma a questi pensieri. Tanto lo so che in privato non li espliciterei (a parte con Lorenzo via mail o dal vivo). So anche che la spiegazione più probabile è il metabolismo bla bla bla, ma ora come ora ho solo paura di non riuscire nemmeno a mantenere l’ombra di forma che ho.
Da anni non provavo le sensazioni che ho ora nel guardarmi allo specchio, e provare certe sensazioni nei confronti del mio corpo...

mi spaventa.

Ultima Modifica di Lorenzo : 11-06-2012 10:28 PM.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#771)
DesperateGymwife DesperateGymwife Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 2,699
Data registrazione: Aug 2009
Predefinito 11-06-2012, 10:27 AM


Ehm, leggere nel dettaglio la tua alimentazione mi colpisce sempre moltissimo.
In parte per l'attenzione maniacale a grammature e proporzioni di macronutrienti, ma ancora di più per le scelte e gli abbinamenti dei cibi. Mi viene da chiedermi se non ci sia sempre uno spirito di sacrificio sotteso, oppure se davvero siano i gusti che preferisci nell'ambito del totale calorico che vuoi rispettare.

Confesso anche che rimango dell'idea che se tu mangiassi in maniera più simile a quella della media della popolazione il tuo intestino ne trarrebbe giovamento. Mi verrebbe da dire anche il tuo umore, ma questo in realtà è imponderabile, perchè prima dovresti vincere tutte le resistenze che hai a riguardo.

Secondo me poi sarebbe prioritario rispetto a tutto (compresa la dieta) trovare un rimedio al mal di pancia, o almeno il modo per ridurlo.
Io fossi in te proverei di tutto, dalla visita da un gastroenterologo a quella a uno sciamano, a tutti i rimedi ipotizzabili, naturali e artificiali, leciti e illeciti, classici e off label...
Ma mi sorge il sospetto che tu sopporti i fastidi perchè li vedi come un possibile alleato nella lotta alla bilancia, visto che se hai diarrea assimili per forza un po' di meno. Anche se spero che non sia così perchè razionalmente sai benissimo che la cosa più importante è la salute, e senza mal di pancia ti alleneresti anche di più e meglio.

PS io, che predico bene ma razzolo male, mi sono però almeno decisa a prenotare una visita ortopedica per il mio male alle gambe...

Ultima Modifica di DesperateGymwife : 11-06-2012 10:29 AM.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#772)
Acid Angel Acid Angel Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 5,821
Data registrazione: Aug 2010
Età: 43
Invia un messaggio via Skype a Acid Angel
Predefinito 11-06-2012, 01:28 PM


Quote:
Originariamente inviato da DesperateGymwife Visualizza Messaggio
Ehm, leggere nel dettaglio la tua alimentazione mi colpisce sempre moltissimo.
In parte per l'attenzione maniacale a grammature e proporzioni di macronutrienti,

E ora non sono affatto maniacale. Prima contavo anche UNA singola caloria, senza approssimazioni. Ora ho pesato la I albicocca e va' da sé che le altre, se a occhio sono =, pesino =. Prima le avrei pesate tutte, poi avrei pesato le stesse senza noccioli, poi i noccioli, poi visto se i conti tornavano, poi le avrei sbucciate, pesato di nuovo noccioli e buccia e poi polpa, fatto il calcolo calorico e poi mangiato le albicocche. E le bucce, s'intende. Per me è "naturale", io non so concepire di mettere in bocca qualcosa senza calcolarne o tentare di calcolarne in automatico le calorie.
Io mangio con la calcolatrice. A ogni wasa (ognuna delle mie è 19 kcal) aggiungo un 19. A ogni cucchiaino di olio aggiungo 45, e così via.
Non so come faccia chi non lo fa, mi sembra di impazzire a volte...



ma ancora di più per le scelte e gli abbinamenti dei cibi. Mi viene da chiedermi se non ci sia sempre uno spirito di sacrificio sotteso, oppure se davvero siano i gusti che preferisci nell'ambito del totale calorico che vuoi rispettare.

Gli abbinamenti, qualcuno più, qualcuno meno, sono ovviamente rientranti in cose che mi piacciono. Oggi ad esempio ho mangiato tonno ma mi andava di più lo sgombro, però la scatoletta grande di tonno ha più pro e ho scelto quello. In effetti oggi mi sono frustrata, ma capisci bene che tra tonno e sgombro (al naturale) la differenza di gusto forse la percepisco solo io.
Ora ad esempio il tortino di albumi mi va' tantissimo, poi io tendo a mangiare sempre con uno stesso pattern, mi da' sicurezza. Per tutto l'inverno ho pranzato una media dai 2 ai 4 giorni a settimana da mia madre, e mi a fatto SEMPRE 120g di pollo con il pomodoro, broccoli al microonde e un Total Fage era sempre in frigo se lo avessi voluto. Alternavo i carbo, o frutta, o mi portavo le mie mele piccole da casa o mangiavo un frutto a casa dei miei, o mi portavo le wasa... Anche ora lei mi prepara quando glielo chiedo appunto il pollo (perché le fa' piacere "farmi da mangiare" e io mi fido solo di lei. A nessun altro è concesso nutrirmi, e questo è un grossissimo scoglio, lo so) e lo fa' sempre allo stesso modo. E io ogni volta me lo gusto con piacere. Mi da' sicurezza.
Perciò, considerando i miei gusti personali, il totale calorico e anche la sazietà nonché i macro, questa è per me la soluzione migliore di volta in volta.

Quanto al sacrificio, io anche oggi mi sento una fallita ogni volta che sento fame, perché mi ricorda quanto sono debole e potenzialmente golosa. E so che non va' bene. Ma ultimamente mi sta reingoiando il loop. Almeno prima avevo tutte le paranoie del mondo, stavo male di pancia ma almeno ero secca.



Confesso anche che rimango dell'idea che se tu mangiassi in maniera più simile a quella della media della popolazione il tuo intestino ne trarrebbe giovamento.


Cioè? Non vanno bene proteine magre, frutta, verdura, grassi buoni e cho a basso indice glicemico? (Anche se so che conta il carico )
Insomma... non capisco. Dovrei mangiare pasta al pomodoro e parmigiano per star meglio? Dici? Io dubito.
A me sembra di mangiar molto meglio vs la media della popolazione. Faccio i miei sbagli, ok, ma credo che se l'italiano medio mangiasse come me (non dico 1000 kcal ovviamente, parlo delle scelte e anche di abbinarle diversamente, quello è gusto all'interno di un range id alimenti) risolverebbe una miriade di guai fisici e non sarebbe più esposto a molti fattori di rischio diabete, trigliceridi alti, iperglicemia. (non dico ipercolesterolemia perché lì, che mi si corregga se sbaglio, il colesterolo può essere controllato in piccola parte dall'alimentazione).
Poi forse hai ragione tu, però alla fine non so quanto starei meglio a mangiare "ad minkiam" come la media della popolazione.

Secondo me poi sarebbe prioritario rispetto a tutto (compresa la dieta) trovare un rimedio al mal di pancia, o almeno il modo per ridurlo.
Io fossi in te proverei di tutto, dalla visita da un gastroenterologo

Desp, non so se ricordi ma ho passato l'estate scorsa tra un ospedale e l'altro:

- Pronto soccorso per colichetta di reni. Ecografia addominale completa, che rileva un piccolo calcolo al rene dx che non necessita operazioni.
- Consiglio al Pronto soccorso di effettuare colonscopia + prelievo villi
- Faccio colonscopia, con foto dei villi che sono perfetti. Esito negativo, il mio intestino è sano. Così pare
- Visita dal gastroenterologo, che mi dice che mangiando troppa verdura negli anni ho modificato il mio intestino che si è "allargato"

(e mia madre prende questa spiegazione come oro colato, bisognosa della "formulina magica del dottore... e mi dice che se ho dolore devo mangiare patate, riso, limoni, banane, grana e carote e avere pazienza... perché il mio intestino tornerà come prima. Per questo evito spesso di dirle quanto sto male. Per lei ORA è tutto semplice. )
per gestire i gas delle verdure e ora si deve ristabilire con dosi di fibre accettabili. Mi ha anche dato delle pasticche per "aiutare la gestione" delle verdure, nome "Sinaire", che mi hanno fatto come un pene a una vecchia signora (detta in maniera elegante), cioè nulla.
Non mi ha prescritto fermenti, non mi ha dato consigli alimentari, niente.
- Nutrizionista (ricorderai..) a febbraio, che era stato consigliato da un collega di Lorenzo. Lorenzo gli aveva scritto della mia delicata situazione e lui aveva risp che la personalizzazione nel mio caso era la chiave. Sospetto che la segretaria avesse scritto per lui, perché mi IMPOSE la sua dieta a base di LEGUMI (Se tocco un legume posso svenire dai dolori e lo rifaccio intero anche 2 giorni dopo...), dicendomi che le lenticchie rosse non mi possono far male.

Desp, un po' le ho provate mi sembra... Però sto ovviamente pensando di farmi rivedere. Però ti dico la verità, ho speso già molto e non ho risolto nulla. Sono anche un po' inc@zz@t@...
.

Ultima Modifica di Acid Angel : 11-06-2012 01:31 PM.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#773)
PO-OL PO-OL Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 5,414
Data registrazione: Feb 2011
Predefinito 11-06-2012, 01:38 PM


Ammetto che mi sono un pò perso perchè dici che " Se 1 kg di grasso sono 1400 kcal," ?
Rispondi Citando
Vecchio
  (#774)
Acid Angel Acid Angel Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 5,821
Data registrazione: Aug 2010
Età: 43
Invia un messaggio via Skype a Acid Angel
Predefinito 11-06-2012, 01:41 PM


Quote:
Originariamente inviato da PO-OL Visualizza Messaggio
Ammetto che mi sono un pò perso perchè dici che " Se 1 kg di grasso sono 1400 kcal," ?
Chiederò a un mod di modificare. Ovviamente 1 kg di grasso sono 7000 kcal, mi ero confusa con il deficit da me accumulato la settimana scorsa.
Deficit di 7000 kcal= perdi 1 kg di grasso e un po' di più in termini di effettivo peso corporeo.
Sorry
Rispondi Citando
Vecchio
  (#775)
PO-OL PO-OL Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 5,414
Data registrazione: Feb 2011
Predefinito 11-06-2012, 01:42 PM


Quote:
Originariamente inviato da Acid Angel Visualizza Messaggio
Chiederò a un mod di modificare. Ovviamente 1 kg di grasso sono 7000 kcal, mi ero confusa con il deficit da me accumulato la settimana scorsa.
Deficit di 7000 kcal= perdi 1 kg di grasso e un po' di più in termini di effettivo peso corporeo.
Sorry
Ah, peccato. Stavo già stappando una bottiglia
Rispondi Citando
Vecchio
  (#776)
Acid Angel Acid Angel Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 5,821
Data registrazione: Aug 2010
Età: 43
Invia un messaggio via Skype a Acid Angel
Predefinito 11-06-2012, 04:46 PM


Pre-pranzo (10 min prima)

3 albicocche cadute dal mio albero. C’era qualche formichina, le ho tolte ma forse qualcuna ne ho mangiata. Credo che le kcal siano irrilevanti, tutt’ al più saranno proteine ad alto VB.

Pranzo h 12.30 FASE 1

1 scatoletta grande tonno naturale sciacquato
100g quark magro
4 wasa
1 mela piccola
1 noce
Pannina del caffè

Pranzo h 14.30 FASE 2

100 g quark
Mela piccola
Noce

-Troppi carboidrati.
-Sono contenta di riuscire a porzionarmi il quark, che insieme a tutti gli altri latticini, non sono mai riuscita a tenere “avviato” in frigo. Da quando li consumo come piatto salato o cmq al naturale, ci riesco. Avrei mangiato più volentieri dei fiocchi di latte, ma ho preferito avere più pro con meno kcal.

Le due fasi ci sono perché so che se avessi cmq mangiato il quark e l’altra mela con l’altra noce subito poi avrei avuto fame, e in più provo a non “rimpinzarmi” (se si può dir questo con le mia quantità, ma a me sembra sempre di mangiare troppo) tutto insieme, allora quando ci riesco cerco di dilazionare le kcal che mi concedo. E per me è difficilissimo.

Pseudo-snack ore 16.15

Bucce di una mela media con il caffè

Ero andata sul letto dopo la II fase del pranzo, con la pancia gonfissima, tesa, non tanto per il cibo ma proprio per le feci non espulse. Questa cosa mi fa’ stare malissimo, sto sempre male per l’intestino in un modo o nell’altro.

Da sempre, da che ho memoria, escogito metodologie (che negli anni sono cambiate) di “yoga” per riuscire ad andare al bagno, in quanto ho un passato di stitica. Oggi mi capita (lo percepisco molto bene) di mangiare (come ora le bucce) per cercare di attivare la peristalsi intestinale, e mangio comunque mai controvoglia (a questi regimi sfido chiunque a non avere sempre l’appetito latente) e qualcosa che non intacchi il computo totale. Le bucce della mela sono croccanti, mi piacciono e soprattutto, in più vs una porzioncina di verdura, hanno la capacità di mettermi alla prova, perché comunque la “tentazione” di mangiare tutto il frutto c’è.

C’è da dire che mangiare la frutta senza buccia mi attira poco. Se sbuccio una mela, mi attirano il torsolo e la buccia, la polpa in sé no. La sfida consiste nel non mangiare il frutto intero a morsi, quello sì, che mi piace molto. Il Diavolo, come si può vedere, per me si nasconde anche dietro a cibi innocui e insulsi per il 99% della popolazione. E se tutto per te è una tentazione, la vita è veramente dura. In questo purtroppo il Centro ha fallito nell’aiutarmi. Anzi, certe cose si sono soltanto consolidate nel tempo.

Fino al pomeriggio siamo a 725 kcal

Situazione intestinale
Diarrea al mattino, ma non mi sono svuotata. E’ arrivata “tardi” e non avevo tempo per rilassarmi al bagno. La massa rimasta mi ha dato dolore. Dolore e gonfiore anche dopo pranzo. Dopo le bucce nel pomeriggio qualcosa si è mosso, risultato: diarrea in più fasi, non c’ è stata solidificazione. Mah… Mentre scrivo sono tra una fase e l’altra, spero di non avere dolori esagerati stasera perché ho pump e gradirei allenarmi.
E’ una situazione spiacevole: la voglia c’è, l’entusiasmo pure ma il fisico non aiuta…
Rispondi Citando
Vecchio
  (#777)
ile ile Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 1,290
Data registrazione: Jun 2012
Età: 32
Predefinito 11-06-2012, 04:49 PM


sei forse intollerante a qualcosa?
Rispondi Citando
Vecchio
  (#778)
Acid Angel Acid Angel Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 5,821
Data registrazione: Aug 2010
Età: 43
Invia un messaggio via Skype a Acid Angel
Predefinito 11-06-2012, 05:37 PM


Quote:
Originariamente inviato da ile Visualizza Messaggio
sei forse intollerante a qualcosa?
Ciao Ile,
benvenuta nel mio diario incasinato
La biopsia dei villi non la feci (presunta celiachia) perché già a occhio si vedeva che erano perfetti. Avevo tra l'altro già fatto gli esami specifici del sangue per vedere appunto se fossi celiaca o borderline.

Il discorso è molto lungo, diciamo che ho "torturato" il mio corpo in anni di restrizioni alimentari ed eccessiva assunzione di verdure. Quando ero nella fase peggiore mangiavo (l'ho ricustruito a posteriori) circa 600 kcal al giorno e quasi solo di proteine, un po' di frutta e cmq OGNI GIORNO almeno, ALMENO, 6 kg di verdura. L'anno scorso contando che l'apporto calorico era già da tempo molto ragionevole, ero a 3 kg o più.
Oggi max 1,5 kg o 2 nei giorni in cui sono più agitata tra frutta e verdura.

Diciamo che non credo alle intolleranze dei vari test che circolano in giro. Ci sono cibi che mi fanno stare molto male, lo so, mi ci sono sensibilizzata e li evito, soprattutto moltissime verdure. Ma prima dell'anoressia io digerivo anche i sassi.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#779)
ile ile Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 1,290
Data registrazione: Jun 2012
Età: 32
Predefinito 11-06-2012, 06:21 PM


Quote:
Originariamente inviato da Acid Angel Visualizza Messaggio
Ciao Ile,
benvenuta nel mio diario incasinato
La biopsia dei villi non la feci (presunta celiachia) perché già a occhio si vedeva che erano perfetti. Avevo tra l'altro già fatto gli esami specifici del sangue per vedere appunto se fossi celiaca o borderline.

Il discorso è molto lungo, diciamo che ho "torturato" il mio corpo in anni di restrizioni alimentari ed eccessiva assunzione di verdure. Quando ero nella fase peggiore mangiavo (l'ho ricustruito a posteriori) circa 600 kcal al giorno e quasi solo di proteine, un po' di frutta e cmq OGNI GIORNO almeno, ALMENO, 6 kg di verdura. L'anno scorso contando che l'apporto calorico era già da tempo molto ragionevole, ero a 3 kg o più.
Oggi max 1,5 kg o 2 nei giorni in cui sono più agitata tra frutta e verdura.

Diciamo che non credo alle intolleranze dei vari test che circolano in giro. Ci sono cibi che mi fanno stare molto male, lo so, mi ci sono sensibilizzata e li evito, soprattutto moltissime verdure. Ma prima dell'anoressia io digerivo anche i sassi.
grazie x il benvenuto
6 kg??

io devo prenotare il test x le intolleranze proprio in questi giorni, ma come te sono un po' scettica, una volta ne avevo fatto uno (a causa di un continuo mal di testa) che si basava sugli impulsi elettromagnetici...ma era veramente una fesseria....soldi spesi inutilmente
Rispondi Citando
Vecchio
  (#780)
Yashiro Yashiro Non in Linea
inattivo
 
Messaggi: 6,156
Data registrazione: Jan 2010
Predefinito 11-06-2012, 06:47 PM


Il problema principale, come già ti accennai, è che tu viaggi coi tuoi calcoli che sono molto metodici e precisi (troppo, vabè) ma il problema è che NON SAI se siano veritieri. Anzi, lo sai che non lo sono, ne hai prove continue. E non è che la tua fisiologia sia aliena, semplicemente con un intestino irritato e debilitato e con la dissenteria continua tu sai cosa introduci, ma non hai (e non puoi avere) la minima idea di cosa e quanto realmente venga assimilato. Per quel che ne sai (o ne so) un intestino così ridotto potrebbe assimilare solo proteine così come solo carboidrati o grassi, oppure assorbire di tutto solo un 40%. Sai che vuol dire vero? Che la tua dieta da 1125kcal potrebbero anche essere 1000,o 800 o addirittura 600. Questo spiegherebbe la tua fame, la debolezza, la difficoltà a dimagrire... perché a questi regimi non sei più in ipocalorica, ma l'organismo passa al livello di carestia: tutti i sistemi energetici abbassati, insonnia e quant'altro... "stai pigiando i tasti di un computer spento" (cit.).

Tutto questo non per demoralizzarti, ma per aiutarti ad uscire dall'ossessione dei numeri... perché non valgono più. Le regole sono state cambiate ed in modo che tu non puoi conoscere. Per questo ti dico che è ora di cambiare approccio Vale....

Un abbraccio.
Rispondi Citando
Rispondi



Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Attivo
Pingbacks are Attivo
Refbacks are Disattivato



Powered by vBulletin Copyright © 2000-2010 Jelsoft Enterprises Limited
Fituncensored Forum - © 2005-2012

-->

Search Engine Optimization by vBSEO 3.0.0