Vai Indietro   FitUncensored Forum >
Allenamento - Le Basi
> Allenamento: Periodizzazione e programmazione > Weightlifting
REGISTRATI FAQ Calendario Personal Trainer Gratis Segna come Letti

Rispondi
 
LinkBack Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio
  (#1)
epulone epulone Non in Linea
Rookie
 
Messaggi: 27
Data registrazione: Mar 2010
Predefinito Dolore all'inguine - 12-04-2016, 12:26 AM

Dolore all'inguine


Sono un princiapiante e seguendo vostri consigli sto cercando di migliorare.
Da piu' di due settimane che ho un dolore all'inguine lato destro che non va via. Lo avverto quando faccio il dead lift 70kg, lo squat 55kg oppure nella corsa quando spingo un po. Mi facio seguire negli esercizi appunto per evitare errori o infortuni ma qualcosa non ha funzionato. Ho interrotto questi esercizi pero' per non avvertire dolore devo stare a riposo...infatti appena riprendo riappare e non sembra andare via. Il dolore non e' forte e a riposo sparisce ...
Cosa mi consigliate?
Grazie


Rispondi Citando
Vecchio
  (#2)
IlPrincipebrutto IlPrincipebrutto Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 9,022
Data registrazione: Sep 2009
Predefinito 12-04-2016, 01:40 PM


Ciao Epulone,

Quote:
Originariamente inviato da epulone Visualizza Messaggio
Cosa mi consigliate?
fare diagnosi sensate e' un'arte difficile dal vivo; via forum e' garanzia di brutte figure.
Il consiglio che mi sento di darti e' di farti visitare da qualcuno di competente per avere una diagnosi precisa. Puo' essere un medico, o un fisioterapista, per esempio.

E niente panico; nel quadro di una vita di allenamenti, un infortunio ed una sosta non sono la fine del mondo.

Buona giornata e buona fortuna.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#3)
epulone epulone Non in Linea
Rookie
 
Messaggi: 27
Data registrazione: Mar 2010
Predefinito 12-04-2016, 06:37 PM


Mi scuso innanzi tutto con gli amministratori perche poi alla fine ho postato nella sezione sbagliata.

Grazie Principebrutto,

Sono daccordissimo con te infatti ho provato a organizzare una visita con un dottore. Mi trovo all'estero e qui le cose vanno per le lunghe. Mi devono confermare per fine settimana ....ma poi bisogna prenotare con lo specialsta altro tempo ... ma nel frattempo non voglio stare a riposo perdendo il lavoro fatto.
Sinceramente volevo solo consigli o magari capire come e' stato risolto da atri che hanno avuto lo stesso disturbo....ovviamente la vistita dal dottore verra' fatta comunque ; anche se poi prima di vedere lo specialista passera' tempo e magari riuscivo a trovare una soluzione per tirare avanti fino a quel momento.
Nella sezione "infortuni" mi e' capitato di vedere un immagine della quale posso dire che il dolore e' all'altezza del pettineo.
Se premo in modo deciso fa male, ma non noto gofiori, ematomi, a tatto sembra tutto uguale al lato sinistro quindi non penso sia ernia. Qualche volta il dolore si estende fino al testicolo destro.

Nel caso fosse solo un leggero strappo, o infiammaziome quale strategia applicare?

Grazie
Rispondi Citando
Vecchio
  (#4)
IlPrincipebrutto IlPrincipebrutto Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 9,022
Data registrazione: Sep 2009
Predefinito 12-04-2016, 08:58 PM


Quote:
Originariamente inviato da epulone Visualizza Messaggio
ma nel frattempo non voglio stare a riposo perdendo il lavoro fatto.
A meno di non sapere cosa fare, e per questo serve una diagnosi, il risultato piu' probabile e' quello di peggiorare la situazione e restare fermi ancora di piu'

Quote:
Originariamente inviato da epulone Visualizza Messaggio
Nel caso fosse solo un leggero strappo
Nel caso di infortuni alla parte contrattile del muscolo, e' utile tenere la parte offesa ben vascolarizzata, con esercizi di media durata, carico leggerissimo, e movimento con l'escursione piu' ampia possibile. A titolo di esempio, per un infortunio ai femorali, passati i primi due o tre giorni di dolore acuto si puo' cominciare a fare squat, con la sola sbarra (20Kg), tre serie da 25 ripetizioni.
Questo fa affluire molto sangue alla parte offesa, accelerando il recupero, e 'stira' le fibre offese, impedendo che si cicatrizzino in una posizione accorciata (vedi: Bill Starr rehabilitation method).
Questo si accompagna ad diverse applicazioni di ghiaccio nel corso della giornata.

Nel tuo caso pero':
a) sono passato parecchi giorni dall'infortunio
b) non c'e' alcuna garanzia che si tratti di una lesione muscolare, e non invece di una infiammazione (per la quale il protocollo descritto non e' certo adatto).

Buona serata.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#5)
epulone epulone Non in Linea
Rookie
 
Messaggi: 27
Data registrazione: Mar 2010
Predefinito 17-05-2016, 02:09 PM


Purtroppo non sono riuscito a vedere un fisioterapista per capire la natura del problema.... mi hanno dato appuntamento per la fine del mese.
Nel frattempo pero' ho ricomiciato a fare squat e deadlift con carichi bassi con lenta progressione.
Con il deadlift il dolore e' quasi completamente sparito; al momento sto provando 55kg. Ho avuto modo anche di migliorare la posizione specialmente con la schiena (che prima tendeva a curvarsi a fine corsa).
Con lo Squat (o legpress) nulla non passa. Se mi fermo a meta' (anca altezza ginocchio) va molto meglio come scendo cioe' porto l' anca piu giu' poi quando spingo comincio ad avvertire il dolore che non e' forte quindi posso finire le ripetizioni ma ovviamente mi fermo con le serie per non complicare la cosa.
Il dolore non e' proprio all'inguine (come ho erroniamente scritto) ma penso sia all'adduttore destro (interno coscia).

Cosa mi consigliate per venirne fuori??

Grazie
Rispondi Citando
Vecchio
  (#6)
IlPrincipebrutto IlPrincipebrutto Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 9,022
Data registrazione: Sep 2009
Predefinito 17-05-2016, 03:49 PM


Quote:
Originariamente inviato da epulone Visualizza Messaggio
quindi posso finire le ripetizioni ma ovviamente mi fermo con le serie per non complicare la cosa.

Cosa mi consigliate per venirne fuori??
Da quello che dici, hai probabilmente uno stiramento al muscolo adduttore gracile (si chiama cosi').

Come detto, un modo per recuperare e' quello di riabiutare la parte offesa, che ormai dovrebbe essere cicatrizzata, a muoversi, usano movimenti ad ampiezza completa.


Squat senza peso, giusto per cominciare.
Serie lunghe (20/25 reps).
Seguendo la regola del dolore: se il dolore aumenta durante la serie, allora ti fermi e aspetti qualche giorno. Se rimane costante, porti la serie fino alla fine.

Dopo un paio di sessioni di queste, cominci ad aggiungere peso.

L'importante e' che il movimento sia completo, simmetrico (niente aiutarsi con la gamba sana), controllato.


In bocca al lupo.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#7)
epulone epulone Non in Linea
Rookie
 
Messaggi: 27
Data registrazione: Mar 2010
Predefinito 17-05-2016, 04:02 PM


Ok molte grazie

.... ah ah ah sto facendo il gambero ....

due domande:

1) ma dove ho sbagliato? Troppo peso? Movimento sbagliato? Dovevo riscaldare il muscolo (se cosi' come si fa?)

2) Secondo te devo diminuire peso pure con il deadlift (ora mi "tira" solo un pochino ). Prima non potevo fare neanche questo esercizio.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#8)
IlPrincipebrutto IlPrincipebrutto Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 9,022
Data registrazione: Sep 2009
Predefinito 17-05-2016, 04:21 PM


Quote:
Originariamente inviato da epulone Visualizza Messaggio
1) ma dove ho sbagliato?
E' estremamente difficile essere avvertiti di una lesione muscolare incipiente. Per definizione, gli infortuni sono imprevisti; se non fossero tali, nessuno si infortunerebbe. Quindi, a volte, semplicemente, un infortunio come il tuo arriva e non ci si puo' fare quasi nulla.

Alcuni accorgimenti possono aiutare a diminuire la probabilita' di farsi male; per esempio, aiuta eseguire i movimenti con tecnica corretta, ed aiuta concedere al proprio organismo il tempo di recuperare in pieno, evitando di accumulare fatica non recuperata per lunghi periodi.
Ultimo, ma non ultimo, riscaldarsi correttamente ed avvicinarsi con metodo ai carichi di lavoro aiuta senza dubbio. Anzi, dovrebbe far parte delle procedure normali di chiunque intraprenda una qualsiasi attivita' sportiva. Diciamo che dovrebbe essere una di quelle poche nozioni di base da trasmettere gia' a livello di scuola media / superiore.

Il fatto che invece continui ad esserci gente che chiede 'ma devo fare riscaldamento?' e' francamente sconfortante.

Buona serata.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#9)
epulone epulone Non in Linea
Rookie
 
Messaggi: 27
Data registrazione: Mar 2010
Predefinito 24-05-2016, 05:22 PM


Faccio sempre 5 min di corsa e un poi lo stretch alle gambe prima di fare lo squat.

Ho proseguito per un po a fare 20 rip con 25kg e poi agiungendo peso . Ieri sera ho voluto provare 5 set da 5 rip con 60kg. Il dolore (non e' proprio un dolore non lo so spiegare - una specie di pressione consistente -) si e' spostato dall'adduttore destro all'interno della coscia destra [all'aggancio del femore] percorre tutto il quadricipite e si ferma al ginocchio. Non e' forte al punto che devo smettere.
Lo sento quando spingo e sparisce quando mi fermo.

Devo solo avere pazienza che passi continuando a fare lo squat oppure ci sono degli accorgimenti che mi conviene seguire per evitare che peggiori?

Grazie

Ultima Modifica di epulone : 24-05-2016 05:25 PM.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#10)
IlPrincipebrutto IlPrincipebrutto Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 9,022
Data registrazione: Sep 2009
Predefinito 24-05-2016, 08:55 PM


Riparti da piu' in basso, con un carico che non ti da problemi, e incrementa a partire da li, ad un ritmo che non ti dia fastidio.

Ci vuole un po' di pazienza quando si recupera un infortunio.

Buona serata.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#11)
epulone epulone Non in Linea
Rookie
 
Messaggi: 27
Data registrazione: Mar 2010
Predefinito 25-05-2016, 03:30 PM


Cavoli non ci voleva.... allora provero' a ripartire con la barra da 10Kg.

Domani avro' finalmente una phone call con il musculoskeletal specialist. Sulla base di questa interview cioe' su quali saranno le mie richieste mi prescriveranno i trattamenti.
Cosa mi consigli di dire? Esami particolari, massaggi specifici ....

L'idea di fare esercizi specifici su specifici muscoli coinvolti con lo squat esempio adduttori ecc... tali da renderli piu' forti [ cosi da aiutare a progredire con lo Squat] ha senso o e' una cavolata?

Come sempre tanti ringraziamenti
Rispondi Citando
Vecchio
  (#12)
IlPrincipebrutto IlPrincipebrutto Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 9,022
Data registrazione: Sep 2009
Predefinito 25-05-2016, 04:15 PM


Quote:
Originariamente inviato da epulone Visualizza Messaggio
Domani avro' finalmente una phone call con il musculoskeletal specialist.
Scommetto che ti dira' di:

- smettere di fare squat
- lavorare sul core
- fare esercizi unilaterali per rinforzare la parte offesa.

(ho una enorme fiducia nello specialista medio. Specie quello che ti visita per telefono. E che magari non hai alzato un bilanciere in vita sua.)

Quote:
Originariamente inviato da epulone Visualizza Messaggio
L'idea di fare esercizi specifici su specifici muscoli coinvolti con lo squat esempio adduttori ecc... tali da renderli piu' forti
Ti sembrera' una idea troppo semplicistica, ma il modo migliore di rinforzare i muscoli coinvolti nello squat e'...wait for it...fare squat.

Ti lascio due links che potrebbero, anzi, ti saranno molto utili in futuro, se continuerai ad allenarti coi pesi:

Rehabilitating a Severe Adductor Group (Groin) Tear

Bill starr Rehab

Buona fortuna.

Ultima Modifica di IlPrincipebrutto : 25-05-2016 04:17 PM.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#13)
epulone epulone Non in Linea
Rookie
 
Messaggi: 27
Data registrazione: Mar 2010
Unhappy 27-05-2016, 05:17 PM


Dopo qualche breve domanda mi hanno detto che non e' nulla di grave quindi mi hanno fissato un appuntamento in clinica il 21 di giugno. Mah!!!

Nel frattempo ho scoperto che anche fare lo squat senza pesi mi crea problemi . Forse e' stata un imprudenza spingere con i 60Kg)

Leggendo i link da te suggeriti sembra che i problemi agli addutori e al legamento del ginocchio vanno affrontati subito. Le ripetizioni in entrambi i casi sono 20 divise in 3 serie. La progressione pero' e' particolare e non c'e' nota sul dolore cioe' se anche se minimo va eseguito lo stesso lo squat.

Quindi nel mio caso:

--Aspetto qualche giorno e poi ogni tanto riprovo e vedo come va? Cioe' faccio dei tentavi di tanto in tanto fin quando mi accorgo che non ho piu' dolore (e aumento il carico piano piano)?

--Oppure insisto comunque con minime ripetizioni (anche con un po di dolore) aumentando per compensare il numero delle serie (es: partendo a corpo libero 10 ripetizioni 5/6 volte )?
E piano piano aumento le rip ogni volta che posso farlo senza dolore, cosi quando riesco a fare 25x20x3 senza dolore aumento anche il carico (uso la barra da 10kg)?
Rispondi Citando
Vecchio
  (#14)
IlPrincipebrutto IlPrincipebrutto Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 9,022
Data registrazione: Sep 2009
Predefinito 27-05-2016, 09:42 PM


Ciao,

dopo un infortunio muscolare un po' di dolore ti resta per molti giorni, se non settimane. Il protoccolo di riabilitazione punta a muovere la parte offesa il prima possibile, diciamo entro il terzo-quarto giorno dall'infortunio.
Il che vuol dire che all'inizio un po' di male lo si sente per forza.

Quanto male?

La regola e' in genere semplice:

- se durante il riscaldamento prima, o le serie di lavoro poi, il dolore aumenta, ci si ferma. Non sei pronto.

- se non aumenta, allora vai avanti.


Nel tuo caso, suppongo che con quei 60Kg tu ti sia fatto male di nuovo (si, e' stata una stronzata, ma se le facciamo tutti quindi non ti flagellare).

Aspetti un paio di giorni, tre max.

Dopo di che, provi a fare tre serie da 25Kg con 20 Kg di peso. Chiaramente, ti riscaldi bene, fai movimenti controllati, simmetrici eccetera.
Se la parte offesa non e' ancora pronta, te lo fara' sapere in modo chiaro. Altrimenti, ti fai il tuo allenamento.

Il giorno dopo rifai le tre serie da 25, aumentando un poco il peso. Quando il peso e' tale che serie da 25 non riesci piu' a farne, scendi a 20 reps, e vai avanti finche' puoi.

Dopo due settimane di questo protocollo giornaliero, dovresti essere guarito.

Per quella che e' la mia esperienza, il protocollo funziona ma, c'e' un grosso ma: bisogna conoscersi bene, bisogna ascoltarsi con attenzione per sapere quando spingere, per riconoscere un normale indolenzimento da un qualcosa di potenzialmente piu' grave. Quello, purtroppo, non c'e' alcun modo di spiegartelo.


Buona notte.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#15)
epulone epulone Non in Linea
Rookie
 
Messaggi: 27
Data registrazione: Mar 2010
Predefinito 03-06-2016, 03:14 PM


Sono riuscito a farmi anticipare la visita ... sperando in qualche cancellazione e cosi e' stato ... Ieri mi hanno visitato.

Non ho capito tutto alla perfezione pero' sembra che l'ileo dell parte destra si era spostato un pochino in su (nel collegamento con l'osso sacro)e lo sforzo dello squat fatto ha irritato i nuscoli della parte inguinale.
Mi ha fatto allungare sul lettino e mi ha spostato il collo con micro movimenti dicendo che era tutto collegato e sarebbe stato sollecitato il tessuto molle facendo ritornare l'ileo dx nella posizione ideale. A me e' sembrato strano ma essendo ignorante in materia mi sono fidato.
Il gionocchio invece e' un'altro problema che si e' unito di conseguenza. Sembra che appoggio male il tallone (Heel bone) perche' ho il piede quasi piatto e questo mi irrita il tessuto molle del ginocchio. Non ho capito se per lei sono un pronatore o un supinatore. Comunque mi ha detto che al momento se non rinforzo i muscoli del ginocchio non devo correre assoutamente. Posso solo fare la ciclette o l'ellittica.
Io invece per riscaldarmi facevo sempre una bella corsetta.
Mi ha consigliato dei plantari a sostegno del tallone, e la bicicletta per rinforzare i muscoli del ginocchio.

Mi ha anche detto di rinfozare i muscoli della schiena bassa e addome cosi da tenere piu' rinforzata la parte e per cominciare mi ha detto solo di sedermi sulla palla da 65 cm per tutto il tempo che posso.

Continuo a fare 25 rep con la barra da 20kg e purtroppo la parte ancora e' dolorante...ma almeno e' stabile.
Rispondi Citando
Rispondi



Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Attivo
Pingbacks are Attivo
Refbacks are Disattivato



Powered by vBulletin Copyright © 2000-2010 Jelsoft Enterprises Limited
Fituncensored Forum - © 2005-2012

-->

Search Engine Optimization by vBSEO 3.0.0