Vai Indietro   FitUncensored Forum >
HealthCare
> Injury Clinic
REGISTRATI FAQ Calendario Personal Trainer Gratis Segna come Letti

Injury Clinic Metodi rigenerativi alternativi per infortuni muscolo scheletrici e recupero post training

Ciao amico visitatore, cosa aspetti? Apri una discussione subito nella sezione Injury Clinic

Rispondi
 
LinkBack Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio
  (#1)
Master Candy Master Candy Non in Linea
One of Us
 
Messaggi: 54
Data registrazione: Jan 2010
Età: 32
Predefinito Dolore al pene e perineo causato da esercizi - 21-10-2014, 04:39 AM

Dolore al pene e perineo causato da esercizi


Vorrei chiedere un parere in questo forum, sapendo che è frequentato anche da medici dello sport molto preparati.

In queste settimane sto affrontando un problema che mi preoccupa non poco.

Un mese fa ormai, durante un allenamento in palestra, mi sono fatto male mentre eseguivo il curl con bilancere in piedi, durante uno sforzo, mentre contraevo energicamente gli addominali per stabilizzare il busto.

In pratica non ho sentito un vero e proprio dolore, al massimo una leggera fitta sotto i testicoli, ma quello che ricordo bene è la sensazione come di una goccia d'urina che risaliva l'uretra a causa della pressione generata dall'esercizio, e poi nell'immediato lo stimolo ad urinare.

Dai giorni seguenti ho cominciato ad accusare un senso di gonfiore al pene, in modo particolare da seduto, accompagnato da indolenzimento, soprattutto al tatto, della zona sotto i testicoli (in corrispondenza del canale uretrale mi sembra).

Il fulcro del dolore mi sembra si localizzi alla base del pene (interessando il canale uretrale credo) e si diffonde fino al glande causando appunto questo fastidioso senso di gonfiore. Il pene visivamente non è gonfio, solo la punta a volte è un po' arrossata.

Non avverto bruciore durante la minzione e l'eiaculazione. Non ho neanche problemi di erezione, anche se data la problematica il desiderio è parecchio calato. Nessun problema di minzione più frequente del solito.

Inizialmente dopo meno di 2 settimane sembrava che i sintomi si stessero placando anche se non sono mai scomparsi. Poi dalla settimana scorsa si sono ripresentati prepotentemente.

Va detto che ho continuato comunque ad allenarmi, il problema non so perché sembra sia esacerbato dagli esercizi per i bicipiti e in generale da quelli fatti in piedi come le alzate laterali. La settimana successiva (o forse 2 settimane esatte, non ricordo bene) dopo l'infortunio, ho provato a fare il curl alla panca scott anziché in piedi e ricordo che sedendomi sul sellino ho avvertito un dolore nella zona perineale che forse ha poi riattivato i sintomi.

Sono stato dal medico di base, il quale mi ha semplicemente consigliato di stare a riposo e mi ha prescritto dell' Oki antinfiammatorio (che sto prendendo 2 volte al giorno da 3 giorni).
Mi ha anche prescritto una radiografia scrotale nel caso i sintomi dovessero persistere per molto.
Durante gli ultimissimi giorni la situazione è leggermente migliorata rispetto alla settimana scorsa durante la quale mi sembrava addirittura di percepire qualcosa di "contratto" nella zona dei genitali. Comunque i sintomi tuttora sono altalenanti, anche nell'arco della giornata di ieri ad esempio, a tratti riuscivo a stare seduto tranquillo e in altri momenti il fastidio mi costringeva come a cambiare posizione sulla sedia di continuo (anche mentre scrivo).

Psicologicamente sto vivendo molto male la cosa, avrei preferito farmi male..che ne so, ad una spalla o un ginocchio piuttosto che in una zona così delicata. Se poi considero anche il fatto che mi tocca sospendere gli allenamenti per non so quanto....

La cosa strana è che non ho mai sentito di infortuni del genere da nessuno. Se qualcuno volesse darmi il suo parere o qualche consiglio sarebbe ben accetto. Voglio capire di che morte devo morire.


Rispondi Citando
Vecchio
  (#2)
orange orange Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 15,168
Data registrazione: Apr 2008
Predefinito 21-10-2014, 09:06 AM


Ma non credi ci possa essere una correlazione con quello che dicevi qui

Problemi urinari e allenamento
Rispondi Citando
Vecchio
  (#3)
Doc Doc Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 11,284
Data registrazione: Sep 2009
Località: Lombardia
Età: 57
Predefinito 21-10-2014, 03:32 PM


E' probabile che sia una recidiva di prostatite o anche più semplicemente una congestione prostatica da sforzo.
Però bisogna rifare gli accertamenti dell' altra volta.

(Orange hai una memoria impressionante)
Rispondi Citando
Vecchio
  (#4)
Master Candy Master Candy Non in Linea
One of Us
 
Messaggi: 54
Data registrazione: Jan 2010
Età: 32
Predefinito 21-10-2014, 05:44 PM


Si complimenti per la memoria. Quasi non me lo ricordavo io....

L'avevo sospettato anche io un problema alla prostata. Solo che due anni fa, la sospetta prostatite (così si pronunciò l'urologo) penso avesse varie concause, prima fra tutte la stitichezza.
Non ricordo all'epoca un vero e proprio episodio scatenante in allenamento come questa volta, anche se effettivamente può essere stato una causa.
Questa volta però i sintomi sono diversi. All'epoca avevo un senso di malessere in zona vescica e dovevo andare in bagno ogni 5 minuti. Adesso mi fa male il pene....

Per dovere di cronaca posto il link a un consulto che ho chiesto giorni fa su medicitalia:
Trauma alla prostata? - 17/10/2014 | MEDICITALIA.it

Il medico che mi ha risposto dice che esclude un coinvolgimento della prostata....boh....
Ecco perché mi serviva il parere di un medico che si intenda di sport.

Del mio medico di base poi non mi fido. L'altra volta diceva che non avevo niente e che era colpa dello stress....

In definitiva, Doc, mi consigli di farmi visitare dall'urologo?

Se come dici si tratta di una congestione da sforzo della prostata, da che esami dovrebbe essere evidenziata?

Generalmente come si cura?
Rispondi Citando
Vecchio
  (#5)
Doc Doc Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 11,284
Data registrazione: Sep 2009
Località: Lombardia
Età: 57
Predefinito 21-10-2014, 10:21 PM


Senza dubbio consiglio una visita (meglio se urologica). Ispezionare la parte e fare magari una esplorazione rettale è spesso dirimente.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#6)
Master Candy Master Candy Non in Linea
One of Us
 
Messaggi: 54
Data registrazione: Jan 2010
Età: 32
Predefinito 26-10-2014, 05:14 PM


Grazie mille Doc per tutti i consigli.

Allora, incrociando le dita e toccando ferro, e sperando di non cantare vittoria troppo presto, il senso di gonfiore al pene è passato da diversi giorni ormai. Forse merito anche dell'Oki.

Domani ho assolutamente bisogno di ritornare in palestra. Ovviamente eviterò per un pezzo gli esercizi per i bicipiti e le alzate laterali in piedi. Vediamo cosa succede. Aggiornerò la situazione nei prossimi giorni.

Nel caso dovesse riapparire qualche sintomo prenoterò una visita urologica.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#7)
Master Candy Master Candy Non in Linea
One of Us
 
Messaggi: 54
Data registrazione: Jan 2010
Età: 32
Predefinito 12-12-2014, 02:46 PM


Dunque, dopo quasi 3 mesi dopo il brutto episodio, sono ancora qui dolorante.

Il dolore vero e proprio al pene per fortuna non è più tornato. Il senso di indolenzimento-tensione in zona pubica però persiste, in modo piuttosto altalenante nel corso delle ultime settimane.

E dire che due settimane fa era passato quasi del tutto, guarda caso dopo 8 giorni di riposo dalla palestra.
Fatalità avevo appuntamento con l'urologo proprio in un momento in cui i sintomi non si manifestavano. Dopo avermi visitato (esplorazione rettale) ha detto che la prostata non aveva niente e mi ha prescritto l'integratore Ferprost Fast da sciogliere in bocca, 1 volta al giorno per 20 giorni.
Nel frattempo avevo ripreso ad allenarmi, e i sintomi hanno ricominciato a presentarsi in modo abbastanza prepotente. Ho telefonato all'urologo ieri e mi ha consigliato di effettuare una ecografia prostatica transrettale nel caso i sintomi persistano.

Ho provato a prendere nuovamente per 4 giorni dell'Oki antinfiammatorio ma non è servito a niente. Il medico è stato abbastanza sbrigativo e non mi ha prescritto antinfiammatori specifici....

Adesso farò quello che temevo di dover fare, cioè fermarmi con gli allenamenti per un po' e vedere cosa succede. Che è un vero peccato perché stavo tirando su un bel fisico.

Preciso che ultimamente ho sempre evitato tutti gli esercizi in piedi e ovviamente il curl con bilanciere. Non capisco cosa possa aver esacerbato i sintomi e se sia effettivamente colpa della palestra.

Inutile dire che psicologicamente sono a terra....
Rispondi Citando
Vecchio
  (#8)
sonoetero sonoetero Non in Linea
ParentalAdvisoryMember
 
Messaggi: 333
Data registrazione: Aug 2014
Località: Puglia
Età: 32
Predefinito 12-12-2014, 03:45 PM


Ciao, premetto che non essendo uno specialista posso dirti poco e niente, però mi chiedo perché l'urologo ti abbia consigliato di fare l'ecografia prostatica..lo dico perché avendo avuto io stesso degli episodi di prostatite, so per certo che se ce l'avresti dovresti avere almeno la prostata ingrassata se non con l'aggiunta di un senso di pesantezza in corrispondenza del perineo.
Se il tuo urologo dopo l'esplorazione rettale sostiene di aver trovato la proatata normale in dimensioni, perché consigliarti l'ecografia? Forse per eventuali problemi di calcolosi o cose simili..?..bo..

comunque io ti consiglierei di fare un ecografia anche sul pube dove senti il fastidio attualmente..che ti costerebbe?..però ripeto non essendo un medico considera il mio parere al pari di quello di un muratore a fine giornata..aspetta Doc.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#9)
sOmOja sOmOja Non in Linea
Power Doctor -[]-----[]-
 
Messaggi: 2,840
Data registrazione: Jun 2005
Età: 40
Predefinito 12-12-2014, 04:19 PM


Quote:
Originariamente inviato da sonoetero Visualizza Messaggio
.
Se il tuo urologo dopo l'esplorazione rettale sostiene di aver trovato la proatata normale in dimensioni, perché consigliarti l'ecografia? Forse per eventuali problemi di calcolosi o cose simili..?..bo..
forse perchè l'ipertrofia prostatica non è l'unica patologia a carico della prostata? forse perchè con la palpazione non si riesce ad esplorare tutta la prostata? forse perchè anche l'esame clinico ha i suoi limiti e non è scevro da errori?

io mi chiedo: se non è il tuo campo, perchè entri nel merito delle scelte diagnostiche di uno specialista?
Rispondi Citando
Vecchio
  (#10)
sonoetero sonoetero Non in Linea
ParentalAdvisoryMember
 
Messaggi: 333
Data registrazione: Aug 2014
Località: Puglia
Età: 32
Predefinito 12-12-2014, 04:40 PM


Quote:
Originariamente inviato da sOmOja Visualizza Messaggio
forse perchè l'ipertrofia prostatica non è l'unica patologia a carico della prostata? forse perchè con la palpazione non si riesce ad esplorare tutta la prostata? forse perchè anche l'esame clinico ha i suoi limiti e non è scevro da errori?

io mi chiedo: se non è il tuo campo, perchè entri nel merito delle scelte diagnostiche di uno specialista?
Rileggi.
Ho solo voluto dare un mio parere dato che anch'io ho avuto fastidi alla prostata e, DA IGNORANTE IN MATERIA al suo posto avrei fatto un'ecografia nel punto in cui ha fastidio oltre che alla prostata.
Parere stupido quanto mai, l'utente non ha l'obbligo di prenderlo in considerazione nello stesso modo in cui io, da utente di questo forum, ho la libertà di dare una mia modestissima opinione.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#11)
Doc Doc Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 11,284
Data registrazione: Sep 2009
Località: Lombardia
Età: 57
Predefinito 12-12-2014, 04:49 PM


Purtroppo le prostatiti (ammesso che di questo si tratti) sono rognose, io me ne sono trascinata una prostatite per 4 anni. Inoltre i disturbi perineali (giù in basso) hanno una componente emotiva importante nei maschietti , ovvero li si percepisce spesso molto accentuati quando si è particolarmente stanchi o stressati.

Giusto comunque fare l' ecografia prostatica transrettale
Rispondi Citando
Vecchio
  (#12)
LiborioAsahi LiborioAsahi Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 15,115
Data registrazione: Sep 2008
Località: Mvtina
Età: 39
Predefinito 12-12-2014, 06:41 PM


Quote:
Originariamente inviato da sOmOja Visualizza Messaggio
io mi chiedo: se non è il tuo campo, perchè entri nel merito delle scelte diagnostiche di uno specialista?

A prescindere dall'acutezza o dall'ottusità della domanda del nominalmente etero, la tua somoja mi sembra una domanda un po superba e sprezzante...
ogni tanto bisogna ricordarsi che si è su un forum (e sui forum si sa cosa si fa.) e che gli specialisti son specialisti, non divinità il cui verbo risulti incontrovertibile.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#13)
Master Candy Master Candy Non in Linea
One of Us
 
Messaggi: 54
Data registrazione: Jan 2010
Età: 32
Predefinito 12-12-2014, 07:18 PM


Neanche fatto in tempo a scrivere nel topic che oggi sta infiammazione mi ha rotto parecchio le scatole. In alcuni momenti faccio veramente fatica a stare seduto, giusto per dare l'idea....Mi sta persino tornando il senso di gonfiore al pene.

Quote:
Originariamente inviato da Doc Visualizza Messaggio
Purtroppo le prostatiti (ammesso che di questo si tratti) sono rognose, io me ne sono trascinata una prostatite per 4 anni. Inoltre i disturbi perineali (giù in basso) hanno una componente emotiva importante nei maschietti , ovvero li si percepisce spesso molto accentuati quando si è particolarmente stanchi o stressati.

Giusto comunque fare l' ecografia prostatica transrettale
Ti ringrazio nuovamente per il tuo parere.

L'urologo è stato sbrigativo, tra l'altro pareva non intendersi per niente di sport. L'unica cosa che ha saputo dirmi è che di solito alcuni infortuni seri alla prostata sono tipici dei ciclisti che prendono dei forti colpi sul perineo con la sella della bici.
Ha anche detto, date le mie insistenze, che secondo lui l'ecografia non evidenzierà niente di che, ma mi ha comunque incoraggiato a farla in via precauzionale.

Per il resto mi ha lasciato con alcuni dubbi. Tipo, dati i sintomi, male che vada cosa potrebbe evidenziare l'ecografia? Solo problemi alla prostata o eventualmente anche nelle vicinanze?
Poi, può essere che l'allenamento con i pesi sia nocivo al momento attuale per via magari del fatto che molto sangue si concentra nella zona durante gli sforzi? Qui magari ho detto una stupidaggine, ma d'altronde sono ignorante forte in materia.

Un'altra precisazione, spesso le eiaculazioni in questo periodo sono più diciamo "irruente del solito", e il piacere è diminuito. Quelle poche, perché puoi immaginare la libido dove mi è finita.

Ringrazio anche gli altri utenti che hanno partecipato al topic.

Ultima Modifica di Master Candy : 12-12-2014 07:21 PM.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#14)
Master Candy Master Candy Non in Linea
One of Us
 
Messaggi: 54
Data registrazione: Jan 2010
Età: 32
Predefinito 12-12-2014, 07:27 PM


Quote:
Originariamente inviato da sonoetero Visualizza Messaggio
Ciao, premetto che non essendo uno specialista posso dirti poco e niente, però mi chiedo perché l'urologo ti abbia consigliato di fare l'ecografia prostatica..lo dico perché avendo avuto io stesso degli episodi di prostatite, so per certo che se ce l'avresti dovresti avere almeno la prostata ingrassata se non con l'aggiunta di un senso di pesantezza in corrispondenza del perineo.
Se il tuo urologo dopo l'esplorazione rettale sostiene di aver trovato la proatata normale in dimensioni, perché consigliarti l'ecografia? Forse per eventuali problemi di calcolosi o cose simili..?..bo..

comunque io ti consiglierei di fare un ecografia anche sul pube dove senti il fastidio attualmente..che ti costerebbe?..però ripeto non essendo un medico considera il mio parere al pari di quello di un muratore a fine giornata..aspetta Doc.
Si, diciamo che il fulcro dei sintomi più che vicino all'ano si concentra sotto i testicoli e alla radice del pene.... Quindi boh....
Rispondi Citando
Vecchio
  (#15)
sOmOja sOmOja Non in Linea
Power Doctor -[]-----[]-
 
Messaggi: 2,840
Data registrazione: Jun 2005
Età: 40
Predefinito 12-12-2014, 08:12 PM


Quote:
Originariamente inviato da LiborioAsahi Visualizza Messaggio
A prescindere dall'acutezza o dall'ottusità della domanda del nominalmente etero, la tua somoja mi sembra una domanda un po superba e sprezzante...
ogni tanto bisogna ricordarsi che si è su un forum (e sui forum si sa cosa si fa.) e che gli specialisti son specialisti, non divinità il cui verbo risulti incontrovertibile.
hai ragione liborio, rileggendo il messaggio il tono è stato troppo aspro
non volevo essere così forte nei toni.
Però se leggi quello che ho scritto (non come l'ho scritto) puoi renderti conto che lo stesso quesito di etero è polemico (non intendo dire che volesse esserlo), proprio perchè uno specialista, alla luce delle proprie competenze, sa che l'ecografia prostatica è assolutamente indicata e consigliabile in questo caso specifico.

Tu che esame consiglieresti? un'ecografia addome? una Tac con mezzo di contrasto? una risonanza?
Io non sono urologo ma penso che gli step diagnostici debbano procedere appunto per step seguendo una logica.

Ad un paziente con storia di prostatite e sintomi correlabili alla prostata (dolore perineale da sforzo, minzione imperiosa) farei indagare prima di tutto la prostata e solo dopo, se necessario, investirei altro tempo, denaro (del sistema sanitario nazionale e del paziente) ed energie in procedure via via più invasive.

Lo dico veramente senza polemica, scusatemi se non so scrivere in modo simpatico.
Rispondi Citando
Rispondi



Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Attivo
Pingbacks are Attivo
Refbacks are Disattivato



Powered by vBulletin Copyright © 2000-2010 Jelsoft Enterprises Limited
Fituncensored Forum - © 2005-2012

-->

Search Engine Optimization by vBSEO 3.0.0