Vai Indietro   FitUncensored Forum >
Allenamento - Le Basi
> Bodybuilding
REGISTRATI FAQ Calendario Personal Trainer Gratis Segna come Letti

Bodybuilding Puro bodybuilding, pochi fronzoli e molta ghisa.

Ciao amico visitatore, cosa aspetti? Apri una discussione subito nella sezione Bodybuilding

Rispondi
 
LinkBack Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio
  (#1)
IronPaolo IronPaolo Non in Linea
Psycho Lifter
 
Messaggi: 1,687
Data registrazione: Jun 2005
Località: Arezzo
Età: 53
Predefinito FAQ - E’ meglio una full body o una split? - 02-04-2008, 09:55 AM

FAQ - E’ meglio una full body o una split?


Notate come la frase inizia con “E’ meglio”. Perciò vi rimando alla sezione riguardante “La Grande Enciclopedia dell’E’ MEGLIO” per maggiori chiarimenti. Statisticamente, le domande che iniziano per “è meglio” hanno forti similitudini con questa: “è meglio una sprangata nei denti o essere investiti da un SUV?”. Provate a rispondere. Se ad un certo punto sentite una vampata di calore e un forte senso di irritazione state provando l’effetto “è meglio”.

Non voglio e non posso scrivere una teoria esaustiva sulle schede di allenamento, ma come premessa possiamo dire che una routine “full body” è uno schema che allena tutto il corpo in ogni seduta. Così facendo io ho un impatto globale sull’organismo. Una routine split è uno schema in cui le parti corporee tipiche del culturismo sono allenate (singolarmente o a gruppi) in sedute differenti.

Ragioniamo adesso in linea di principio.

Uno dei problemi delle full body è che quando l’intensità di allenamento inizia a crescere, ci sono gruppi muscolari che non vengono stimolati a dovere. Fare, che so… panca, stacco, e bicipiti alla fine produce uno stimolo sui bicipiti che non è ottimale perchè tutte le energie saranno drenate dagli esercizi che coinvolgono più muscoli.

Perciò è quasi automatico separare il lavoro per i bicipiti in una seduta apposita. Passo da una full body ad una split

Ragionando al contrario, separare i gruppi muscolari quando non si riesce a spremerli a dovere fa si che il volume totale sia inferiore in split allo stesso numero di sedute fatte in full body.

Due numeri:

mi alleno 3 volte a settimana, una settimana ABA e l’altra BAB (dove con A intendo i gruppi della parte superiore del corpo e con B quelli della parte inferiore – a proposito lo stacco dove va?)

mi alleno 3 volte a settimana, con una full body A

Nel primo caso ho “colpito” i vari gruppi muscolari per 3 volte, nel secondo caso per 6 volte.

Il confronto è però impossibile! Se io sono un principiante e non sviluppo l’intensità di lavoro corretta la seconda opzione è consigliabile, se sono un atleta avanzato sceglierò la split.

Molto però dipende anche da cosa ci ficcate dentro!

Nel culturismo la legge “più è meglio” ha una valenza così importante che è facile eccedere con il numero di esercizi, di serie, di ripetizioni. Perchè ogni muscolo va allenato da più angolazioni, esaurito, massacrato fino a farlo sanguinare. E’ facile raggiungere dei volumi parossistici, e se non si allena lo stapedio o il tibiale anteriore, il buccinatore non si è lavorato abbastanza.

Una full body esalta questo difetto ed è un classico leggere di full body da 2 ore, perchè “devo fare tutto il corpo”. Un passaggio ad una split è in questo caso una conseguenza dell’errore di fondo, cioè dell’incomprensione del dosaggio dei volumi attraverso una selezione di esercizi appositi. Ma anche la split sarà viziata da questo problema.

Se sentite dire “sono passato ad una split perché la full era diventata troppo lunga per allenare tutto il corpo”, guardate il tizio che parla: se non è almeno HP+15 ditegli bravo con quel bel sorriso che si fa al padrone di un cane feroce, non si sa mai che vi faccia sbranare…

Detto questo, facciamo con molta cautela nel fare un po’ di generalizzazioni, che sono valide per chi ha una anzianità media, una capacità di maneggiare carichi medi e in maniera equilibrata in tutti i distretti del corpo. Non fatemi definire “medio”… dài… utilizziamo il significato del senso comune.

Non mi dite “si ma..” per ogni affermazione che segue. Ho riletto il pezzo e anche io ho detto a me stesso “si ma…” in maniera ricorsiva. Perciò, lo so anche io che ci sono almeno 50 “si ma…” per ogni frase.

Comunque la mettiate, in una full body i gruppi muscolari più piccoli verranno allenati meno rispetto a quelli grandi

Se vi allenate 2 volte a settimana ovviamente scegliete una full body. Cazzo splittate? Il nulla?

Se vi allenate 3 volte una split ABA e BAB o una full body AAA sono equivalenti per chi si sa allenare decentemente

Se vi allenate 4 volte, una split ABAB è ottimale (3000 sono le altre possibilità) ma non una full body

Quando passate da una full body ad una split suddividete i gruppi e aumentate il lavoro al massimo “di un po’”. Un po’ significa un esercizio in più o 1-2 serie in più. Dovete beneficiare della possibilità di allenarvi da freschi e non sparare volumi di lavoro illogici, perciò suddividete e ripartite, in continuità con il passato.

Se usate delle full body cambiate esercizi per gruppi muscolari in ogni seduta. Se una seduta fate stacco, l’altra scegliete squat e lat machine. Avrete in entrambi i casi allenato gambe+schiena.

In una seduta a settimana date priorità ai muscoli “piccoli” quali bicipiti, tricipiti, deltoidi, allenandoli per primi e non facendo due palle perchè le trazioni o la panca vengono peggio dopo lo stacco o il lento in piedi.


Rispondi Citando
Vecchio
  (#2)
wrinkle wrinkle Non in Linea
UncensoredMember
 
Messaggi: 139
Data registrazione: Jun 2007
Predefinito 02-04-2008, 11:01 AM


si ma......
paolo se ti invio un programma con il ragionamento che sta dietro alle scelte fatte mi dai una tua opinione?

p.s.
sei sempre te che dici di rompere le palle a tutti quelli da cui si reputa possibile attingere conoscenza! adesso è il tuo turno!
Rispondi Citando
Vecchio
  (#3)
ApprendistA ApprendistA Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 2,602
Data registrazione: Feb 2008
Età: 37
Predefinito 10-04-2008, 07:03 PM


Quote:
Originariamente inviato da IronPaolo Visualizza Messaggio
In una seduta a settimana date priorità ai muscoli “piccoli” quali bicipiti, tricipiti, deltoidi, allenandoli per primi e non facendo due palle perchè le trazioni o la panca vengono peggio dopo lo stacco o il lento in piedi.
te intendi in una full, anche perchè se splitto aba bab come faccio a fare una volta i muscoli piccoli per primi? abbi pazienza se la risposta può essere scontata
Rispondi Citando
Vecchio
  (#4)
IronPaolo IronPaolo Non in Linea
Psycho Lifter
 
Messaggi: 1,687
Data registrazione: Jun 2005
Località: Arezzo
Età: 53
Predefinito 11-04-2008, 09:27 AM


Quote:
Originariamente inviato da wrinkle Visualizza Messaggio
si ma......
paolo se ti invio un programma con il ragionamento che sta dietro alle scelte fatte mi dai una tua opinione?

p.s.
sei sempre te che dici di rompere le palle a tutti quelli da cui si reputa possibile attingere conoscenza! adesso è il tuo turno!
Manda il programma, qui, per mail, in un 3d apposito... ma se non rispondo, sollecita ah ah ah

Quote:
Originariamente inviato da ApprendistA Visualizza Messaggio
te intendi in una full, anche perchè se splitto aba bab come faccio a fare una volta i muscoli piccoli per primi? abbi pazienza se la risposta può essere scontata
si si, in una full...
Rispondi Citando
Vecchio
  (#5)
royalcash12 royalcash12 Non in Linea
One of Us
 
Messaggi: 66
Data registrazione: Aug 2013
Predefinito 29-09-2013, 03:01 AM


qualcuno sa dirmi come si fa una fullbody per la forza?
Rispondi Citando
Vecchio
  (#6)
Doc Doc Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 11,284
Data registrazione: Sep 2009
Località: Lombardia
Età: 55
Predefinito 29-09-2013, 12:13 PM


Queste sono le idee base:

Quote:
Prima un pò di teoria (da leggere e non da saltare...)

Stilare una scheda o programma che si adatti alla perfezione a tutti i soggetti è chiaramente impossibile per via delle numerose differenze individuali. In questo thread proporremo quindi un template di base che non si propone di essere perfetto ma piuttosto di costituire una valida base di partenza verso personalizzazioni future.

Il corpo umano è una macchina incredibile, capace di adattarsi in modo straordinario agli stress subiti.
Qualunque sia l’obiettivo (massa, forza, definizione), l’utilizzo dei sovraccarichi ha lo scopo di fornire uno stress all’organismo al quale questo risponderà con degli adattamenti.

L’allenamento con i pesi così come viene presentato nei film o su alcune riviste “sangue e lacrime” o “distruzione muscolare” non ha fondamento scientifico.

L’allenamento con i sovraccarichi (e non solo) rappresenta uno stress al quale l’organismo risponde sviluppando un’ABILITA’(coordinazione, forza, resistenza,…), della quale l’ipertrofia è solo una manifestazione fenotipica (cioè visibile), derivante degli adattamenti attuati dall’organismo ma non rappresenta una Abilità.

Vi siete mai chiesti come mai alcuni atleti agonisti, pur allenandosi in modo specifico per il proprio sport, senza l’obiettivo dell’ipertrofia, sviluppino fisici assolutamente invidiabili?
La spiegazione è che questi allenano in modo efficace e PROGRAMMATO le abilità sport-specifiche e che queste presentino come “effetto collaterale” un incremento della massa magra.

Per questo motivo quando impostiamo un programma di allenamento dobbiamo avere più chiare possibili le abilità da sviluppare e gli adattamenti che ipotizziamo di ottenere.

Gli strumenti tramite i quali possiamo determinare uno stress sono appunto gli Esercizi eseguiti in allenamento.

Non rientra negli obiettivi di questo thread spiegare approfonditamente perché alcuni esercizi siano preferibili ad altri, ci limitiamo a suggerire di basare il proprio allenamento sui grossi multi articolari, cioè esercizi che utilizzano contemporaneamente più articolazioni e allenanano grosse masse muscolari in un unico tempo, utilizzando il corpo come un insieme e non come un collage di muscoli singoli. Sfatiamo quindi il mito che per avere i bicipiti grossi bisogna allenare solo quelli; la fisiologia umana è molto più complessa e la crescita muscolare è legata anche alla produzione ormonale che non viene intaccata dal flettere un gomito, mentre svolgere multiarticolari crea le condizioni per un reale sviluppo di massa muscolare.

Attraverso l’apprendimento della corretta esecuzione e la progressione nei carichi è possibile guidare il corpo verso quegli adattamenti che infine porteranno ad avere un corpo SOLIDO, MUSCOLOSO e FUNZIONALE.

...E ora la pratica!

Dopo questa noiosa ma doverosa introduzione passiamo alla pratica.
Gli esercizi che proponiamo come base sono:
Squat, Panca, Stacco, Trazioni alla sbarra con eventuale sovraccarico, Military press, Rematore con bilanciere, ma è possibile sostituire alcuni di essi con le varianti corrispondenti.

Una scheda o programma è solo un elenco di esercizi e numeri che si presta a numerose interpretazioni.
La bontà dei risultati ottenuti è strettamente dipendente dalla QUALITA’ del lavoro svolto, in particolare la cura maniacale delle esecuzioni, preferibilmente sotto l’occhio attento di un esperto o, in mancanza di questi, tramite l’auto-correzione e\o effettuando delle riprese durante il workout e postando i video sul forum chiedendo (gentilmente) l’aiuto degli utenti volenterosi che vi dedicheranno gratuitamente parte del proprio tempo libero.
In linea di massima tutti gli esercizi devono essere movimenti dominati: quindi niente slanci, rimbalzi, incurvamenti per portare a casa a tutti i costi la ripetizione tirata alla morte. Questo approccio NON VI SERVE. Può essere utile all'avanzato, perché la sua base di esperienza e tecnica gli permette di gestire queste filosofie di allenamento, mentre voi trarrete vantaggi ben maggiori a concentrarvi su fare un buon lavoro. Pulito, tecnico e impegnativo ma non annichilente.

Agli esercizi base saranno poi associati dei Complementari che hanno il ruolo di completare appunto il lavoro e che dovrebbero essere scelti in base alle carenze specifiche del soggetto. Di norma proprio perché sono complementari non si dovrebbe cercare il Peso. Si carica sui fondamentali se si vuole caricare, i complementari son spesso monoarticolari (cioè impegnano una sola giuntura) quindi delicati; meglio fare un lavoro consistente di serie e ripetizioni piuttosto che caricare come i muli su un esercizietto.

Qui di seguito un Template basato sui concetti sopra esposti.

Quante volte mi devo allenare?
Tre sessioni a settimana in tre diverse sedute A B e C. I recuperi tra le serie variano da 1’ a 3’, assicuratevi di aver recuperato sufficientemente da poter affrontare con lucidità la serie seguente.

Come sono fatte le sessioni di allenamento?
A)
Squat 5x5 Progressione*
Panca 5x5 - a carico costante con un peso che consenta di completare agevolmente tutte le serie
Trazioni alla sbarra o lat machine
Crunch 3x20

B)
Stacco da terra 5x5 Progressione*
Military press
Rematore con bilancere
1 o 2 esercizi a scelta per i bicipiti (curl con bilancere, curl manubri)
1 o 2 esercizi a scelta per i tricipiti (french press, tricipiti ai cavi)

C)
Panca 5x5 Progressione*
Squat 5x5 - a carico costante con un peso che consenta di completare agevolmente tutte le serie
Trazioni alla sbarra o lat machine
Crunch 3x20

*Iniziate il primo allenamento con un carico che vi consenta di completare agevolmente il 5x5 (approssimativamente un carico da 8 ripetizioni). Aumentate di un 2.5% ogni settimana avendo cura di mantenere una buona esecuzione.
Negli esercizi complementari senza un indicazione, potete scegliere tra 3 e 5 serie da 6 a 10 ripetizioni con un carico sfidante senza arrivare a cedimento, incrementando i carichi quando questi risultino leggeri.


Conclusioni
Se siete così disgraziati da aver saltato tutto per leggere direttamente qui, questo è la sintesi della sintesi della sintesi (ma andate a leggervi il resto):
  • in palestra per crescere (in forza, massa, coordinazione) bisogna affidarsi a squat, distensioni su panca e stacco da terra
  • in aiuto ai 3 grandi esercizi vanno poi aggiunti spinte in alto, trazioni alla sbarra, rematore, dip alle parallele
  • il corpo non si allena a pezzetti, si allena tutto. Non pensate di poter avere i braccioni solo allenando le braccia.
  • non serve fare tantissima roba, saltare da una macchina all'altra. Serve poca roba ma fatta bene.
  • La tecnica negli esercizi è importantissima per crescere.
  • L'ego non serve: partite da carichi bassi e quando avrete imparato li alzerete. Fregatevene di chi alza il triplo ma li alza da somaro; non è una gara.
  • costanza, costanza, COSTANZA. Non esiste scheda, allenamento, integratore e nemmeno doping che faccia di voi un atleta in 2 mesi. Perseverate, portate avanti il vostro allenamento sostenibile negli anni e raggiungerete risultati insperati. La fretta NON PAGA!
Rispondi Citando
Vecchio
  (#7)
Mimmo79 Mimmo79 Non in Linea
Rookie
 
Messaggi: 4
Data registrazione: May 2017
Età: 42
Predefinito 26-05-2017, 10:31 AM


Meglio o peggio in senso assoluto non si può mai dire.
Dipende dagli obiettivi, finalità, ecc... dipende dalla persona, ecc...

Non c'è bisogno di fare per forza una scelta di campo netta.
La cosa migliore è sfruttare i vantaggi di entrambi gli approcci e saperli utilizzare quando serve, soprattutto saperli inserire all'interno di una pianificazione.

Le full body sono ideali per la forza, per creare una buona impalcatura di base, migliorare l'efficienza neuromuscolare.
Vanno benissimo quindi per chi è alle prime armi, ma anche per chi è più esperto e riprende dopo magari un periodi di stop, oppure vuole uscire da una fase di stallo dei carichi facendo un bel ciclo di forza.

Ma, come giustamente detto da IronPaolo, la full body inevitabilmente lascia dietro certi gruppi muscolari... quelli più piccoli appunto.
Quindi, se l'obiettivo è uno sviluppo ipertrofico da bodybuilder, cioè completo, con belle proporzioni, muscoli ben pompati, sicuramente una qualche forma di splittaggio muscolare diventa necessaria.

morale della favola: se volete braccia da 45 cm di certo non basta fare squat, panca, stacchi, rematori ecc... ma bisogna anche fare isolamento. E per fare isolamento come si deve bisogna splittare, splittare i muscoli... non le alzate, altrimenti è sempre una full body.
Rispondi Citando
Vecchio
  (#8)
orange orange Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 14,870
Data registrazione: Apr 2008
Predefinito 19-06-2020, 10:40 AM


up
Rispondi Citando
Vecchio
  (#9)
orange orange Non in Linea
All the Truth Member
 
Messaggi: 14,870
Data registrazione: Apr 2008
Predefinito 14-03-2021, 12:28 PM


.
Rispondi Citando
Rispondi
Tags:


« Orari allenamento | - »


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Attivo
Pingbacks are Attivo
Refbacks are Disattivato



Powered by vBulletin Copyright © 2000-2010 Jelsoft Enterprises Limited
Fituncensored Forum - © 2005-2012

-->

Search Engine Optimization by vBSEO 3.0.0